10 consigli su come imparare i caratteri cinesi

maxresdefault.jpg

Piero Costa in questo post ci da 10 consigli utili su come imparare i caratteri cinesi con successo. Piero è cofondotore e direttore di studi di Linguese ed ha alle spalle 15 anni di studio e di insegnamento del cinese.

Se dovessi classificare per numero di frequenza le domande sulla lingua cinese che i miei studenti liceali e universitari di primo anno mi hanno fatto nel corso degli anni, al primo posto metterei decisamente la domanda ”come si studiano i caratteri cinesi?”. Sembra che gli studenti piuttosto che chiedersi quali caratteri studiare, cosa significano o come sono usati, siano più interessati a sapere come fare a memorizzare un tot numero di caratteri per il giorno seguente.

In questo articolo cercherò di fare una sintesi dei mei suggerimenti, con la speranza di essere di aiuto a tutti gli studenti che si apprestano ad imparare il cinese e a quelli che, studiandolo da un po’ di tempo, ancora non hanno trovato il metodo giusto per memorizzare i caratteri.
Chi invece lo avesse trovato è benvenuto a condividere i suoi consigli nei commenti al post.

Ecco qui i miei consigli:

  1. Studia ogni carattere nel dettaglio, incluso l’ordine dei tratti e la struttura del carattere, da quante e quali parti è composto. Questa buona abitudine ti sarà molto utile quando dovrai affrontare caratteri complessi.
  2. Associa i caratteri ad immagini che ti possano aiutare a ricordarli. L’associazione visiva è un ottimo strumento per la memorizzazione. Chineasy offre un buon esempio per iniziare con i caratteri più frequenti.
  3. Scrivi i caratteri a ripetizione fino a quando non ti viene naturale. Questo ti aiuterà a familiarizzare con i movimenti della mano e a migliorare la grafia. Quante volte dovrete scrivere il carattere varia in base alla complessità del carattere stesso.
  4. Non copiare i caratteri tratto per tratto. Non serve a niente perché non ti aiuta nella memorizzazione. Se un carattere complesso non ti entra in testa, prova a scomporlo in diverse parti.
  5. Usa il quaderno giusto, a quadrettoni è l’ideale. Ogni carattere, indipendentemente dal numero dei tratti, deve occupare lo stesso spazio fisico sul foglio per ottenere un buon risultato. Ricordiamoci sempre che oltre a suono e significato, i caratteri hanno una forte componente estetica che si manifesta nell’arte calligrafica. Io consiglio sempre ai miei studenti di utilizzare i quaderni di SeventeenTwentyfour, con la rigatura Rispola, disegnata proprio per scrivere i caratteri.Quaderni per scrivere in cinese
  6. Insieme al carattere, scrivi sempre il significato e il pinyin con i toni, ti aiuterà a memorizzare queste quattro informazioni insieme in modo da evitare la frustrante situazione di riconoscere un carattere ma non ricordarsi come leggerlo o cosa significa.
  7. Riscrivere i caratteri a distanza di tempo. Scrivere 100 volte di seguito lo stesso carattere è senz’altro funzionale alla memorizzazione, ma decisamente non è il sistema più efficiente. La ripetizione dilazionata si basa sul'”effetto di distribuzione temporale”, ovvero il fatto che la memorizzazione a lungo termine di una informazione è più facile quando essa viene ripetuta poche volte su tempi lunghi anziché molte volte su tempi brevi.
  8. Impara i radicali quando ti saltano all’occhio. Quando ti accorgi che un componente di un carattere ricorre spesso in altri caratteri, probabilmente è un radicale. Conoscere i radicali rende lo studio dei caratteri molto più interessante. Considerate che il 90% dei caratteri è formato da una componente semantica e una fonetica e che nella gran parte dei casi sono i radicali ad aiutarci a comprendere l’ambito semantico di un carattere. Appurata l’importanza dei 214 radicali, invece di prendere la tavola e impararli a memoria, partite dall’osservazione dei caratteri e scoprite i radicali più frequenti strada facendo.
  9. Utilizza le “Flashcards”, si tratta di cartoncini della dimensione di una carta da gioco dove da un lato viene scritto il carattere e dall’altro lato viene scritto il significato e la pronuncia in pinyin. Utilizzare le “flashcars” correttamente aiuta a memorizzare i caratteri. Esistono vari tipi di “Flashcards” per i vari livelli di cinese e potete comprare quelle più adatte a voi direttamente online nella libreria specializzata nella vendita di libri cinesi Mandarin Books; o meglio ancora potete preparare le vostre personali “Flashcards” con le parole nuove che imparate durante le lezioni di cinese. Per sapere come utilizzare correttamente le “Flashcards” potete leggere questo post Flashcards: metodo efficace per memorizzare i caratteri cinesi!”
  10. Fatevi aiutare dalla tecnologia: esistono varie applicazioni che aiutano a memorizzare i caratteri cinesi. Queste applicazioni una volta scaricate sul cellulare o sul tablet ti permettono di praticare i caratteri cinesi in qualsiasi posto,  in bus o in metro mentre vai al lavoro, mentre guardi la televisione, insomma puoi utilizzare i momenti morti per memorizzare i caratteri. Tra tutte suggeriamo Skritter.

La curiosità è il primo motore che vi spingerà lontano nella scoperta del fantastico mondo cinese. Vedrete che seguendo questi consigli e con l’aiuto di un buon insegnante potrete leggere e scrivere i caratteri cinesi correttamente.

Se ti è piaciuto questo post e vuoi imparare il cinese, prenota una lezione di prova gratuita con uno degli insegnanti di Linguese.

prova una lezione di cinese gratis

Se vuoi ricevere informazioni sui nostri corsi di cinese clicca qui per contattarci, scrivi una e-mail a info@linguese.com o  chiamaci al numero +39 06 9292 7088

Leave a Reply